Attenzione alla partenza di possibili malattie

Inizio di possibili malattie (rizoctonia solani e phytium in primis). Attenzione a cerchi o macchie sospette.

 

 Pythium

Parti attaccate: radici e/o foglie

Condizioni di sviluppo: T° tra 26°-32°C, clima caldo umido, umidità atmosferica, del suolo e del feltro, elevati livelli di concimazione azotata, pH tendenzialmente alcalino.

Sintomi: le piante più giovani marciscono e si allettano, quelle più adulte, a chiazze di forma irregolare, subiscono un collasso dei tessuti fogliari che diventano molli e vischiosi e di colore bruno. Le chiazze sono inizialmente di pochi cm (da 2 a 5); con il progredire dell’infezione si allargano venendo a contatto l’una con l’altra e formando aree sempre più irregolari di tappeto morto. A livello radicale il danno si manifesta con un assottigliamento del tappeto, perdita di colore e rallentamento della crescita.

Rizoctonia solani

Il fungo attacca diverse piante ortive, tra cui la patata e il pomodoro. Sullo stelo delle piante di patata provoca lesioni brune e depresse, che si approfondiscono fino a formare dei “cancri”; in presenza di clima umido, le lesioni si ricoprono di una patina biancastra, detta “calzone bianco”. Sui tuberi di patata provoca piccole croste nere. Sui frutti di pomodoro, il fungo provoca inizialmente macchie brune depresse, che si evolvono fino a causare un marciume dei frutti stessi.

Alessandro Piacentini – 347/0563114

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 + 8 =

Follow by Email
Facebook
Facebook
Google+
http://www.piacentinigiardini.it/malattie-delle-piante/attenzione-alla-partenza-di-possibili-malattie
Twitter
LinkedIn